La Casa di Gondrano
Home (Page)
Chi è Gondrano?
Chi siamo noi?
Cosa è e cosa sarà la casa di Gondrano?

I diritti degli esseri senzienti
Indice degli articoli
Indice delle zone
Il laboratorio

 

La teoria della pansessualità

Peter Boom

di Peter Boom
Intervento al
Sesto Congresso di Sessuologia
Limassol, Giugno 2002

Prima parte

L'essere umano Ŕ un "pansessuale" (da pan (greco) = tutto), un essere sessuale completo. Tutti possediamo varie possibilitÓ sessuali, dalla sessuologia troppo strettamente classificate come etero-, omo-, bi-sessualitÓ, autoerotismo, feticismo, sado-masochismo, e molte altre forme d'uso sessuale. Forme che possono esplodere da un momento all'altro in ogni essere umano. Il bambino nasce polimorfo-perverso, cioŔ gioca con la madre, tocca se stesso e tutto quello che gli capita, si masturba, poi diventa feticista godendo delle proprie feci, pi¨ avanti giocherÓ a medico e infermiera per fare curiose esplorazioni, tutte manifestazioni perfettamente naturali. Nel periodo della pubertÓ (crescita sessuale) si manifesta un'ambiguitÓ accentuata, anch'essa assolutamente naturale ed innegabile. Pi¨ tardi ancora la sessualitÓ diventa di solito pi¨ definita, ma la gamma di tutte queste opzioni rimane. Queste opzioni, a secondo del tipo di societÓ o trib¨ nel quale si vive, vengono parzialmente represse o tabuizzate. Nel Borneo vive una trib¨ nella quale le donne con i bambini vivono insieme in un grosso caseggiato e dove gli uomini dimorano in un altro edificio. In Kenya vive tuttora una trib¨ nomade di gente orgogliosa e molto longeva nella quale vige l'usanza dell'accoppiamento con giuramento di sangue, tra maschi dodicenni. Le coppie vagheranno per tutta la vita fedelmente insieme per questo vasto paese, tornando due o tre volte all'anno in seno alla loro trib¨ sugli altipiani, per intrattenersi con le donne ed assicurare cosý la procreazione. Esistono tanti altri esempi, come la trib¨ dei Siwan in Africa e i Keraki in Nuova Guinea, dove quasi tutti i maschi hanno rapporti omosessuali ed eterosessuali, ma questo è materia per gli antropologi.
Importante Ŕ non reprimere niente della nostra pansessualitÓ e viverla bene e con buon senso. La repressione o rimozione dÓ luogo a frustrazioni che possono a loro volta creare comportamenti asociali e violenti. Il buon senso sta nel saggio detto: Non fare agli altri ci˛ che non vuoi sia fatto a te stesso.

Definizione della PANSESSUALITA': Per PANSESSUALITA' si devono intendere tutte le sessualitÓ della persona (gay, lesbica, bisessuale, transessuale, transgender, eterosessuale), siano esse tutte in egual misura esistenti o alcune di esse permanentemente od occasionalmente prevalenti nella persona.

La parola Pansessualismo è spiegata dal Professor Haeberle nel suo Dizionario Critico nel seguente modo: "Pansessualismo (a volte anche "pansessualità" dal greco "pan" : tutto) tutto ciò che riguarda l'amore sessuale. Un atteggiamento od una filosofia che sono basati sulla convinzione che il potenziale sessuale umano può e dovrebbe essere diretto verso ciascuno ed ogni cosa. Una volta, il termine "pansessualismo" veniva usato anche per la teoria che l'intero comportamento umano è comunque condizionato sessualmente. Tale teoria non è considerata più valida.Oggi le parole "pansessualismo" e "pansessualità" vengono usate spesso da alcuni sostenitori della liberazione sessuale che vogliono trasmettere l'idea che gli attuali ruoli sessuali e di genere delle donne e degli uomini sono troppo ristretti, e che, quindi, una sessualità generale dovrebbe comprendere l'intero spettro degli orientamenti sessuali e ignorare deliberatamente tutte le altre distinzioni convenzionali ".

Ho avuto un'interessante carteggio di emails con il Professor Haeberle e colgo l'occasione per ringraziarlo pubblicamente per il suo contributo ai miei studi di Sessuologia.

La Teoria della Pansessualità viene meglio compresa non in termini assoluti ma relativi, esattamente come il sesso biologico e i ruoli di genere. Dall'osservazione del comportamento sessuale umano abbiamo appreso che l' essere donna e l'essere uomo, la femminilitÓ e la mascolinitÓ, l' omosessualitÓ e l'eterosessualitÓ sono una questione di grado. Oggi si parla troppo facilmente di etero-, omo-, e bi-sessualitÓ senza comprendere i caratteri sovrapposti delle differenti categorie. Una visione mentale molto ristretta che danneggia la visione naturale della vita, non come intesa dalla scienza del passato e da certe religioni antiche e ... purtroppo anche odierne. Oggi la parola natura viene regolarmente usata per combattere per i diritti sessuali e come dice il Professor Erwin Haeberle : " Uno studio critico della tradizionale Legge di Natura pu˛ insegnarci ancora molto circa la vera morale sessuale dell'uomo ".

In molte societÓ le donne non possono vivere la loro " PansessualitÓ ". La relazione tra uomini e donne Ŕ basata sul concetto che la donna stia almeno un gradino pi¨ basso sulla scala di valutazione, utile soltanto per procreare e badare alla prole, e certamente ci˛ non Ŕ una buona base per l' amore o per un rapporto sessuale. " Fescinninni versus " era un antico rito orgiastico dove ci si seduceva a vicenda in un rapporto misto pansessuale. Nella civiltÓ Etrusca le donne potevano scegliere liberamente i loro partners e ripudiarli quando lo desideravano.

Peter Boom

Fine prima parte


Seconda parte